LINEE GUIDA PER LA VERIFICA E LO SPOSTAMENTO DEI CREDITI ECM

Il disturbo socio pragmatico comunicativo: prospettive, sviluppo ed esperienze di trattamento
Febbraio 1, 2022
Delibera CNFC in materia di Radioprotezione – Obbligo formativo
Febbraio 6, 2022

L’aggiornamento e la verifica della situazione crediti formativi è delegata ad ogni singolo professionista sanitario, che ha la responsabilità di verificare il proprio profilo sul portale COGEAPSCliccare su Accesso Anagrafe Crediti ECM.

Fare il login su:

 

 

  • Nel menù FORMAZIONE, è presente la delibera con la comunicazione relativa allo spostamento dei crediti acquisiti fino al 31 dicembre 2021, e al 30 giugno 2022 (solo crediti acquisiti fino al 2021!).
  • Si conferma che i trienni oggetto di verifica da parte di COGEAPS saranno 2014/2016 – 2017/2019 – 2020/2022, i trienni precedenti sono da considerarsi chiusi
  • Secondo l’attuale circolare ministeriale, il professionista è tenuto ad essere in regola con l’acquisizione dei crediti formativi dal momento della sua iscrizione all’Ordine. Si ricorda però a tutti che i professionisti che già precedentemente all’iscrizione prestavano la propria attività, erano già tenuti ad acquisire crediti ECM, secondo le regole dei trienni; questi professionisti devono verificare la loro situazione pregressa.
  • Per essere in regola, ogni professionista deve avere sullo stato di acquisizione crediti del triennio, la scritta verde “CERTIFICABILE”.
  • L’ inserimento su COGEAPS, della data di iscrizione all’Ordine, ha congelato la visione dei crediti acquisiti precedentemente a tale data, che risulteranno non visibili ma faranno comunque parte del conteggio relativo al triennio (es. compare il numero 0/0 con la scritta verde CERTIFICABILE; quindi, il professionista ha crediti sufficienti anche se non visualizzabili). Si consiglia comunque di verificare i corsi presenti nell’elenco.
  •  Se compaiono altri numeri (es. 45/120) con la scritta NON CERTIFICABILE in rosso, significa che il professionista vede i crediti acquisiti, ma non sono sufficienti al raggiungimento del dovuto nel triennio; quindi, deve spostare crediti ECM dagli altri trienni.
  • Se compare il numero 0/0 e la scritta NON CERTIFICABILE in rosso, il professionista non vede i propri crediti e non ha raggiunto il dovuto in quel triennio.

 

 

  •  Il professionista può spostare crediti formativi, da un triennio all’altro (retroattivamente, fino al 2014), a propria scelta, solo se questi sono visibili e conteggiabili.
  • I crediti spostati da un triennio all’altro, non potranno più essere spostati. L’operazione non è reversibile, stare bene attenti prima di eseguirla! Si spostano i crediti dei singoli eventi.
  •  Inserire esoneri ed esenzioni quando possibile. Faciliteranno il raggiungimento dei crediti previsti.
  •  Se il professionista non ha crediti sufficienti in un triennio, e non può spostarli perché la data precedentemente inserita li ha congelati, ha come unica possibilità la segnalazione all’Ordine di appartenenza, attraverso la PEC, con richiesta di spostamento della data a quando ritenga utile far valere i crediti acquisiti. Si suggerisce, in questo momento, di aspettare, per gli spostamenti c’è tempo fino al 30 giugno 2022. Se verrà riattivato sul profilo COGEAPS di ogni professionista il pulsante per spostare in autonomia la data, il problema si risolve semplicemente. Se questo non succederà, ma il professionista risulta certificabile nei trienni anche se non vede il numero dei crediti, il problema non esiste ugualmente. Se il professionista non è certificabile e non può spostare i propri ECM, allora l’Ordine prenderà in carico la richiesta di assistenza.

 

 

  • Il professionista che sposta crediti nei trienni, avrà necessità di acquisire nuovi crediti per colmare lo spostamento. Il professionista che era certificabile, ma ha spostato crediti, potrebbe risultare dopo lo spostamento, non certificabile in quel triennio. Il professionista che non è certificabile è invitato nel corso del 2022 ad acquisire i crediti mancanti
Skip to content