D.M. 14 SETTEMBRE 1994 N. 741

 

Chi è:

Il Fisioterapista è il Professionista Sanitario che svolge attività di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree delle motricità, delle funzioni corticali superiori e di quelle viscerali.
È il professionista sanitario che risponde alle diverse problematiche di movimento e funzione che insorgono dall’infanzia alla terza età.
Il Fisioterapista valuta le disfunzioni presenti o potenziali; aiuta a superarle o a prevenirle; aiuta a recuperare un movimento o una funzione perduta; identifica i dispositivi o gli adattamenti ambientali più utili per favorire la massima autonomia.

Che cosa fa:

Identifica e ottimizza le potenzialità del movimento, negli ambiti della promozione e mantenimento della salute e della qualità di vita, della prevenzione dei danni, delle limitazioni funzionali, disabilità e lesioni, del trattamento e della riabilitazione. Identifica e adotta le migliori strategie per la prevenzione, valutazione, cura, abilitazione e riabilitazione, paliazione di disfunzioni di vari sistemi come ad esempio quelli neuromuscoloscheletrico, nervoso, cognitivo, ma anche cardiocircolatorio e respiratorio.

Le sue attività primarie sono:
– promozione e prevenzione della salute, educazione terapeutica;
– identificazione dei problemi funzionali delle persone e della collettività;
– valutazione, pianificazione, gestione e rivalutazione del trattamento;
– cura e riabilitazione degli individui con perdita e disturbi del movimento;
– formazione di studenti e personale dell’equipe;
– ricerca per lo sviluppo della fisioterapia e delle migliori pratiche.
Necessita di:
– conoscenze e competenze professionali specifiche;
– competenze comunicativo-relazionali;
– competenze educative e di counselling;
– abilità di auto-aggiornamento e ricerca.

Ambiti lavorativi:

Strutture e servizi sanitari pubblici e privati: in regime di dipendenza o libero-professionale (Ospedali, Residenze Sanitarie Assistite – RSA; Istituti/ospedali privati convenzionati o nelle ADI – Assistenza Domiciliare Integrata, ecc.);
Libero professionista: (studi professionali, studi associati, cooperative, ecc.).