Lavoro


Contratti nazionali di lavoro sanità pubblica e privata


Applicazione CCNL  Sanità Pubblica – Professionista “specialista” e professionista “esperto”

Approvato il documento dalla conferenza delle Regioni. Comparto Sanità Pubblica. Definiti i perimetri di azione del Professionista specialista e del professionista esperto. Tre livelli di differenziazione in base all’esperienza professionale maturata e/o alla formazione.



Trova lavoro pubblico e privato

1) Gazzetta ufficiale: http://www.gazzettaufficiale.it/30giorni/concorsi , due volte a settimana (martedì e venerdì): utile solo per trovare i concorsi a tempo indeterminato e i calendari delle relative prove.

2) I Bollettini ufficiali regionali (BUR). Ogni regione ha il suo BUR, quindi bisogna consultarne 20, questo è l’elenco:
Link ai Bollettini Ufficiali Regionali , e tutti, salvo quello della Sicilia, dispongono di una funzione di ricerca molto semplice. Sul BUR si trovano più facilmente i bandi per tempo determinato, e talora anche altri bandi, per esempio per collaborazioni, incarichi etc.; tuttavia la pubblicazione nel BUR di questi bandi NON è obbligatoria da parte degli enti coinvolti.

Alcuni siti utili per la ricerca:

Lavoro estero

Gran Bretagna – HCPC Convalida titolo Professioni Sanitarie

Iscrizione all’HCPC “Temporary” e “Permanent” nel Regno Unito.

In attesa di eventuali nuove disposizioni dopo Brexit.

Dott. TSRM Emiliano Chiorboli

File in PDF

 

Sistema Tessera sanitaria

Novità dalla Federazione nazionale:

  • Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 22 novembre 2019 pubblicato su G.U. n. 284 del 04/12/2019
  • …Entro il 31 gennaio 2020, i soggetti indicati all’art. 1 del suddetto Decreto, dovranno trasmettere al Sistema Tessera Sanitaria (Sistema TS) i dati delle prestazioni sanitarie erogate nel 2019 nei confronti dei privati, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, da parte dell’Agenzia delle Entrate.
  • Relativamente alla trasmissione da effettuare nel primo anno l’Agenzia delle entrate, ha richiamato quanto previsto dall’art. 3, comma 5-ter del D. Lgs. 175/2014, il quale prevede che “…non si fa luogo all’applicazione delle sanzioni di cui al comma 5-bis del presente articolo, all’articolo 78, comma 26, della legge 30 dicembre 1991, n. 413, e successive modificazioni, all’articolo 4, comma 6-quinquies, del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni, nei casi di lieve tardività o di errata trasmissione dei dati stessi, se l’errore non determina un’indebita fruizione di detrazioni o deduzioni nella dichiarazione precompilata di cui all’articolo 1”.

 Sarà cura della Federazione nazionale Ordini TSRM PSTRP, inviare gli elenchi degli iscritti ai suddetti albi al fine di ottenere le credenziali per l’accreditamento al Sistema TS, necessario per l’invio dei dati stessi. Si precisa che le credenziali saranno inviate alla casella di posta elettronica certificata dell’iscritto, pertanto in questa fase è necessario che la stessa sia attiva e che l’indirizzo comunicato sia corretto. I rappresentanti della Ragioneria generale dello Stato e dell’Agenzia delle entrate hanno, inoltre, informato che dal 2019 è operativo, all’interno del portale del Sistema TS, una funzione aggiuntiva con la quale il cittadino può consultare le fatture relative alle prestazioni sanitarie ricevute
e segnalare direttamente all’interno del sistema stesso, eventuali errori od omissioni; le segnalazioni così acquisite verranno comunicate tramite PEC al professionista inviante. Relativamente ai professionisti iscritti agli elenchi speciali, di cui al DM del 9 agosto 2019, si informa fin da ora che l’obbligo della trasmissione dei dati al Sistema TS in capo agli stessi sarà oggetto di un successivo Decreto e interesserà le prestazioni erogate dal 01 gennaio 2020.

Richiesta credenziali Sistema TS


Modalità con le quali i professionisti sanitari iscritti agli albi potranno ottenere le credenziali d’accesso al Sistema TS.
Gli utenti dovranno collegarsi al portale www.sistemats.it, dove è attiva la funzione per la richiesta delle credenziali, attraverso il percorso di seguito schematizzato:

 Home – Operatori – Professionisti sanitari;  seguire le indicazioni riportate in questa pagina, seguire il percorso indicato di seguito;
modalità di accesso;
accesso tramite credenziali;
richiesta di credenziali;
nuova registrazione;
spuntare la voce “Iscritti agli albi professionali” e inserire la professione.

A questo punto il professionista sanitario è tenuto all’inserimento dei dati personali e di iscrizione all’albo richiesti, prima di confermare.
Il Sistema TS provvederà a incrociare le informazioni inserite dal professionista con quelle inviate da questa Federazione e, successivamente ai dovuti controlli, invierà le credenziali di accesso, all’indirizzo PEC del richiedente.

Si comunica, inoltre, che per il 2019 il professionista sanitario dovrà comunicare al Sistema TS le prestazioni erogate dall’1 gennaio 2019, come indicato dal relativo decreto; va da sé che l’opposizione verbale da annotare nel documento fiscale potrà essere esercitata solo sulle prestazioni erogate successivamente all’entrata in vigore del decreto stesso.

In ogni caso, il cittadino potrà esprimere la propria opposizione accedendo con le proprie credenziali all’area autenticata del sito web dedicato del Sistema TS a partire dal 09 febbraio 2020, oppure comunicando l’opposizione direttamente all’Agenzia delle entrate, entro il 31 gennaio 2020. Le modalità e i termini dell’opposizione sono stati indicati a decorrere dall’anno di imposta 2019 con provvedimento dell’Agenzia delle entrate n. 115304 del 06 maggio 2019, anche attraverso il modulo dedicato.